• Redazione

Precisazioni su aperture chiese e celebrazioni in tempo di COVID-19

Carissimi,

con lettera in data 15 aprile, il Segretario Generale della CEI Mons. Stefano Russo, ha ribadito la possibilità per gli Ordinari di tenere aperte le chiese, ma anche l’obbligo delle celebrazioni a porte chiuse fino al 3 maggio, come già precisato nella Lettera del nostro Arcivescovo del 14 aprile scorso.

Il Segretario Generale ricorda inoltre quanto già scritto nella Nota del Ministero dell’Interno del 27 marzo scorso, che cioè “Le celebrazioni liturgiche senza il concorso dei fedeli e limitate ai soli celebranti ed agli accoliti necessari per l’officiatura del rito non rientrano nel divieto normativo”. Tra gli accoliti necessari si elencano anche l’organista e due operatori televisivi.

Sono girate anche voci infondate sul divieto ai fedeli di recarsi alla chiesa del proprio Comune. Quanto alla possibilità di andare in chiesa per un momento di preghiera personale, Mons. Russo rimanda alla risposta pubblicata nel sito della Presidenza del Consiglio dei Ministri il 15 aprile:

Ci si può spostare per andare in chiesa o negli altri luoghi di culto?

L’accesso ai luoghi di culto è consentito, purché si evitino assembramenti e si assicuri tra i frequentatori la distanza non inferiore a un metro. È possibile raggiungere il luogo di culto più vicino a casa, intendendo tale spostamento per quanto possibile nelle prossimità della propria abitazione. Possono essere altresì raggiunti i luoghi di culto in occasione degli spostamenti comunque consentiti, cioè quelli determinati da comprovate esigenze lavorative o da necessità, e che si trovino lungo il percorso già previsto, in modo che, in caso di controllo da parte delle Forze dell'Ordine, si possa esibire o rendere la prevista autodichiarazione. Resta ferma tuttavia la sospensione di tutte le cerimonie, anche religiose”.

L’occasione è rinnovata per ringraziarvi della ricchezza di esperienze comunicative in atto nelle nostre parrocchie e per l’attenzione responsabile al rispetto delle regole per la salute e la vita delle persone.

Il Signore vi benedica e vi protegga.


Ferrara, 16 aprile 2020

Mons. Massimo Manservigi

Vicario Generale

Post recenti

Mostra tutti

Avvento, lettera dell'Arcivescovo per i sacerdoti

Ferrara, 24 novembre 2020 Memoria di S. Andrea Dung Lac e compagni Cari confratelli, domenica 29 novembre inizia il Tempo di Avvento, con l’invito di Gesù richiamato nel brano evangelico di Marco: “Ve

La Voce di Ferrara-Comacchio è il settimanale dell'Arcidiocesi di Ferrara-Comacchio
Redazione: Via Boccacanale di Santo Stefano 24/26 - Ferrara - Tel. 0532/240762 Fax 0532/240698
Proprietà dell'Opera Archidiocesana per la Preservazione della Fede e della Religione
Reg. Tribunale di Ferrara n. 66 del 27-09-1956