La Voce di Ferrara-Comacchio è il settimanale dell'Arcidiocesi di Ferrara-Comacchio
Redazione: Via Boccacanale di Santo Stefano 24/26 - Ferrara - Tel. 0532/240762 Fax 0532/240698
Proprietà dell'Opera Archidiocesana per la Preservazione della Fede e della Religione
Reg. Tribunale di Ferrara n. 66 del 27-09-1956

  • Redazione

Messaggio a tutti i fedeli musulmani di Ferrara e provincia per il mese di Ramadan e ‘Id al-Fitr 144

+ Gian Carlo Perego Arcivescovo di Ferrara-Comacchio Abate di Pomposa

Cari fratelli e care sorelle musulmani, la Chiesa di Ferrara-Comacchio, in sintonia con il messaggio del Pontificio Consiglio per il dialogo interreligioso (Cristiani e musulmani: promuovere la fratellanza umana universale, Città del Vaticano, 29/3/2019), vuole augurarvi che questo mese dedicato al digiuno, alla preghiera e all’elemosina sia sereno e profondo. Come credenti in Dio misericordioso dobbiamo «restare ancorati ai valori della pace; a sostenere i valori della reciproca conoscenza, della fratellanza umana e della convivenza comune; a ristabilire la saggezza, la giustizia e la carità» (cfr. Documento sulla Fratellanza umana per la pace mondiale e la convivenza comune, Abu Dhabi, 4 febbraio 2019). Un dialogo sincero, fraterno e costruttivo deve portarci a dare delle risposte da credenti in Dio alle sfide che ci vengono lanciate: salvaguardia del creato, tutela, cura e protezione dei bambini, giustizia e ripartizione delle materie prime, lotta contro lo sfruttamento della persona umana, contro la fame, le malattie e le dipendenze, la difesa delle libertà dell’uomo. «Il dialogo tra i credenti significa incontrarsi nell’enorme spazio dei valori spirituali, umani e sociali comuni, e investire ciò nella diffusione delle più alte virtù morali, sollecitate dalle religioni; significa anche evitare le inutili discussioni» (Documento sulla fratellanza umana per la pace mondiale e la convivenza comune, Abu Dhabi, 4 febbraio 2019). La conoscenza reciproca, nel riconoscersi credenti in Dio creatore e principio della pace, abbatte i muri dell’indifferenza, dell’odio - soprattutto, dell’ignoranza - e getta ponti di dialogo costruttivo. La preghiera vera e sincera, il digiuno e l’elemosina ci avvicinano a Dio e ai fratelli, generano pace e amore, che ricadono sul mondo, a partire dalla nostra città e dal nostro territorio. Il nostro più sincero augurio per un fruttuoso mese di Ramadan e un gioioso ‘Id al-Fitr.

Ferrara, 8 maggio 2019