• Redazione

Dall’avvenimento cristiano un “fiore” di carità

Aggiornato il: gen 28

Il Banco Farmaceutico festeggia 20 anni. L’8 e 9 febbraio anche nella nostra provincia la Giornata della raccolta del farmaco

Sabato 25 gennaio anche a Ferrara si festeggerà il Ventennale del Banco Farmaceutico.

La Fondazione Banco Farmaceutico opera nel solco della tradizione cristiana e della dottrina sociale della Chiesa Cattolica. L’intento è da sempre quello di rispondere al bisogno farmaceutico delle persone indigenti, attraverso la collaborazione con le realtà assistenziali che già operano contro la povertà sanitaria, testimoniando un cammino di educazione alla condivisione e alla gratuità. Banco Farmaceutico mette in relazione differenti soggetti (enti caritativi, farmacisti, aziende farmaceutiche, volontari, cittadini) che portano il loro contributo per recuperare e distribuire gratuitamente farmaci necessari agli indigenti che non hanno la possibilità di procurarseli altrimenti. L’esito dell’attività del Banco Farmaceutico a Ferrara in questi anni è stato il fiorire di rapporti di collaborazione, stima ed amicizia con tanti farmacisti ed enti assistenziali; tali rapporti continuano nel tempo, come riferiscono, con stupore e gratitudine, alcuni collaboratori del Banco ferrarese.

Ma qual è l’origine profonda di questa mossa? Scrive don Luigi Giussani in “Generare tracce nella storia del mondo”: “Il cristianesimo è un avvenimento. Non esiste altra parola per indicarne la natura: non la parola ‘legge’, né le parole ‘ideologia’, ‘concezione’ o ‘progetto’. Il cristianesimo non è una dottrina religiosa, un seguito di leggi morali, un complesso di riti [...]. E’ un fatto che ci ha raggiunti!”. Questo fatto che ci è accaduto, vissuto dentro la comunità cristiana, ci ha permesso e ci permette ancora di scoprire tutta la nostra umanità e quella di chi ci è accanto. Il retore Mario Vittorino scriveva: “Quando ho incontrato Cristo mi sono scoperto uomo”. Da questo svelamento di sé, delle esigenze profonde del proprio cuore, come quella di prendersi cura degli altri e del loro bisogno, è nata l’iniziativa della Giornata della raccolta del farmaco, avviata appunto vent’anni fa, nel 2000. Quest’anno la Raccolta si svolgerà nelle giornate dell’8 e del 9 febbraio: è possibile coinvolgersi come volontari contattando i membri del Banco Farmaceutico locale, scrivendo all’indirizzo email: ferrara@bancofarmaceutico.org.

Banco Farmaceutico di Ferrara

Pubblicato sull'edizione de “la Voce di Ferrara-Comacchio" del 24 gennaio 2020

Post recenti

Mostra tutti

La Voce di Ferrara-Comacchio è il settimanale dell'Arcidiocesi di Ferrara-Comacchio
Redazione: Via Boccacanale di Santo Stefano 24/26 - Ferrara - Tel. 0532/240762 Fax 0532/240698
Proprietà dell'Opera Archidiocesana per la Preservazione della Fede e della Religione
Reg. Tribunale di Ferrara n. 66 del 27-09-1956